Attenti al Cookie Monster!

Manuale di teoria Patenti A e B - Edizione 2017


 Condividi

USO DEL CASCO

L’uso del casco è necessario per ridurre gli effetti di eventuali urti alla testa in caso di caduta o di incidente; se integrale, protegge anche il viso da traumi e lesioni. È bene che sia dotato di visiera, per proteggere il viso e gli occhi anche da impatti con insetti.

Hanno l’obbligo di indossare il casco, anche se maggiorenni e per spostamenti brevi e a bassa velocità, i conducenti e i passeggeri di ciclomotori e di motocicli non dotati di cellula di sicurezza e di dispositivi di ritenuta (cioè senza cabina e privi di cintura di sicurezza, come, ad esempio, i “Quad”). Il conducente che non indossa il casco è soggetto alla decurtazione (sottrazione) di punti dalla patente di guida.

Il casco deve essere di tipo omologato, di taglia corretta e, durante la marcia, deve essere sempre indossato e allacciato correttamente, se non si vuole incorrere in gravi rischi per la salute in caso di caduta o incidente.

Il casco subisce un processo di invecchiamento dovuto a luce e calore e deve comunque essere sostituito dopo che abbia subìto un forte urto, anche se non mostra deformazioni sulla calotta esterna. La pulizia deve essere effettuata con detersivi non corrosivi (non con benzina, acquaragia o altri solventi). La robustezza della calotta potrebbe essere compromessa anche da solventi presenti in vernici o colle. La visiera del casco deve garantire la perfetta visione con qualunque condizione di luce o di illuminazione; se rigata o danneggiata deve essere sostituita.

È sbagliato affermare che possono essere applicati sul casco adesivi di qualunque tipo, purché non coprano la visiera, che il casco conserva invariate le sue caratteristiche protettive per periodi lunghissimi o che può essere riparato con nastro adesivo.

Esercitati con WEBpatente su questo argomento: gruppo 794, gruppo 795, gruppo 796