Attenti al Cookie Monster!

Manuale di teoria Patenti A e B - Edizione 2017


 Condividi

SOSTA

Per sosta si intende la sospensione della marcia del veicolo protratta nel tempo (duratura), con possibilità di allontanamento del conducente; se avviene per avaria (guasto) del veicolo o malessere fisico del conducente o di un passeggero è detta SOSTA DI EMERGENZA.

Salvo diversa segnalazione, il conducente deve collocare il veicolo il più vicino possibile al margine destro della carreggiata, parallelamente ad esso e secondo il senso di marcia (su strada urbana a senso unico la sosta è consentita anche sul margine sinistro, purché rimanga uno spazio non inferiore a tre metri di larghezza per il transito di almeno una fila di veicoli); se non c’è marciapiede deve lasciare lo spazio di almeno un metro per il transito dei pedoni. Su strade extraurbane, ove possibile, deve collocare il veicolo fuori della carreggiata, ma non sulle banchine (salvo diversa segnalazione) o sulle piste ciclabili.
Nelle zone predisposte per la sosta, il conducente deve collocare il veicolo nel modo prescritto dalla segnaletica: se vi sono spazi di sosta (stalli) delimitati da strisce (fig. 676), il conducente deve sempre sistemare il proprio veicolo entro uno degli appositi spazi, senza invadere quelli contigui (vicini).

Chi lascia il veicolo in sosta deve inoltre adottare le opportune cautele atte garantire l’immobilità del veicolo, indipendentemente dalla pendenza della strada, ad evitare incidenti (spegnere il motore, azionare il freno di stazionamento, inserire il rapporto più basso del cambio di velocità, cioè la prima, o la retromarcia, lasciare in discesa il veicolo con le ruote sterzate verso il marciapiede). Deve inoltre impedire l’uso del veicolo senza il suo consenso; porre in funzione il disco orario (ove richiesto); accendere le luci di posizione (o le luci di sosta) di notte su strada non sufficientemente illuminata.

Il conducente e i passeggeri di un autoveicolo in sosta prima di aprire la portiera sul lato della strada, devono fare particolare attenzione ai veicoli che sopraggiungono oppure devono fare particolare attenzione ai pedoni, dal lato del marciapiede. Nello scendere dal veicolo bisogna assicurarsi di non creare pericolo o intralcio per gli altri utenti della strada.

È sbagliato dire che è vietato sostare nei centri abitati, quando non esistano le apposite strisce, che durante la sosta il conducente non può allontanarsi dal veicolo per più di tre ore; che è vietata l’apertura degli sportelli verso il centro della strada o che esista l’obbligo di attivare l’indicatore di direzione prima di aprire gli sportelli dal lato del marciapiede.

Esercitati con WEBpatente su questo argomento: gruppo 686, gruppo 687, gruppo 688, gruppo 689, gruppo 690, gruppo 691, gruppo 692