Attenti al Cookie Monster!

Manuale di teoria Patenti A e B - Edizione 2017


 Condividi

CASI IN CUI IL SORPASSO, ALTRIMENTI VIETATO, È CONSENTITO

Il sorpasso è consentito:
- IN CURVA, SUI DOSSI o in altre condizioni di scarsa visibilità: quando la strada è a due carreggiate separate, o a senso unico, o con almeno due corsie per senso di marcia.
- SUL TRATTO DISCENDENTE (in discesa) DEI DOSSI: anche su strada a doppio senso e due sole corsie (perché la visibilità non è limitata).
- IN PROSSIMITÀ O IN CORRISPONDENZA DELLE INTERSEZIONI (incroci): quando il conducente del veicolo che si vuole sorpassare abbia segnalato che intende svoltare a sinistra e abbia iniziato detta manovra (in tal caso lo si sorpasserà da destra); quando la strada è a precedenza, purché a due carreggiate separate, o a senso unico con almeno due corsie per senso di marcia e le corsie siano delimitate dall’apposita segnaletica orizzontale; quando il veicolo che si sorpassa è a due ruote non a motore (bicicletta, veicolo a trazione animale), senza invadere il lato riservato al senso opposto; quando la circolazione sia regolata da semafori o da agenti del traffico (vigili).
- IN PROSSIMITÀ O IN CORRISPONDENZA DI PASSAGGI A LIVELLO senza barrire se la circolazione è regolata da semafori.

È sbagliato affermare che si può sorpassare sulle corsie di accelerazione o di decelerazione, che è sempre consentito superare un veicolo a due ruote o che, in caso di intenso traffico, i motociclisti possono utilizzare per il sorpasso le corsie riservate.

Esercitati con WEBpatente su questo argomento: gruppo 680, gruppo 681